Possibile lista di megaevoluzioni

Questa è una lista che circola in queste ore. In grassetto le megaevoluzioni già mostrate tramite screenshot.

  • Prima generazione: Venusaur, Blastoise, Charizard X, Charizard Y, Primeape, GengarKangaskhan, Mr. Mime, Jynx, Pinsir, Aerodactyl, Snorlax, Mewtwo X, Mewtwo Y
  • Seconda generazione: Meganium, Noctowl, Ampharos, Quagsire, Heracross, Magcargo, Stantler, Entei X, Entei Y
  • Terza generazione: Blaziken, Swellow, Mawile, Torkoal, Crawdaunt, Absol, Salamence X, Salamence Y, Metagross
  • Quarta generazione: Empoleon, Staravia, Floatzel, Garchomp, Lucario, Toxicroak, Abomasnow, Gliscor, Darkrai X, Darkrai Y
  • Quinta generazione: Emboar, Excadrill, Krookodile, Garbodor, Galvantula, Haxorus, Mienshao, Druddigon, Durant, Meloetta X, Meloetta Y

Come le informazioni diffuse da fonti non ufficiali, l’elenco potrebbe essere vero, come potrebbe essere inventato a partire dalle poche notizie già note.

Annunci

Le origini dei leaks

Come ampiamente previsto, essendo già in giro copie di Pokémon X e Y sono iniziati a piovere screenshot relativi ai due titoli. Sfruttando i social network come Instagram, Twitter o Facebook le immagini si propagano e, nonostante le richieste di Nintendo di far sparire le informazioni vere (che spesso si confondono tra la marea di fake diffusi nelle ultime ore), si crea un vero e proprio effetto Streisand che permette di far circolare le notizie accennate in questo post.

Partiamo dal fatto che Charizard adesso ha due megaevoluzioni, come Mewtwo. La nuova megaevoluzione è Fuoco/Drago, andando a colmare una mancanza, già evidenziata in un post precedente. Resta da domandarsi se Venusaur, Blastoise o addirittura Blaziken, beneficeranno dello stesso bonus o la presenza di due differenti forme evolutive sarà ristretta ai soli Pokémon considerati i più apprezzati dai videogiocatori. Colgo inoltre l’occasione per ricordare che è stato più volte ribadito che le megaevoluzioni sono riservate alle generazioni precedenti (finora fino alla quarta), probabilmente per aumentare l’appeal dei Pokémon più datati.

Sulle informazioni svelate, si segnala l’esistenza di un gradino intermedio tra FletchlingTalonflame (chiamata Fletchinder), una forma alternativa per Vivillon e l’esistenza di Espurr. Dalle edicole giapponesi arrivano le presunte evoluzioni di Swirlix (Peroriimu) e Spritzee (Furefuran), di tipo Folletto.

Le pressioni da parte di Nintendo potrebbero spingere i fortunati possessori di una copia a desistere da postare informazioni attendibili, mentre potrebbe incentivare mitomani a postare materiale con grafica sempre più simile all’originale (ricordiamoci che, per la prima volta, non esiste più la barriera linguistica del giapponese da affrontare per realizzare immagini fasulle credibili). Molti siti, temendo quanto accaduto per il Pokédex di Unima, non aggiorneranno le informazioni relative alle nuove creature (sebbene potremmo conoscere dettagli come il numero totale di Pokémon o altre curiosità relative alla regione di Kalos) fino a quando non metteranno le mani sulla loro copia, effettuando una recensione completa e puntuale, come già avvenuto in passato.

Pokémon sulle nuvole

La grande notizia del Pokémon Direct di oggi è la Banca Pokémon, considerata l’erede di Pokémon Box: Rubino e Zaffiro e di My Pokémon Ranch, due prodotti considerati di nicchia da gran parte dei fan.

Da un lato la Nintendo vuole far risparmiare le famiglie, lanciando il Nintendo 2DS in contemporanea con Pokémon X e Y, dall’altro i giocatori della serie dovranno pagare un canone annuale per poter inserire i Pokémon nel cloud. È inoltre negata la possibilità di inserire Pokémon “illegittimi” nel sistema, importandoli da Nero, Bianco, Nero 2 e Bianco 2. È ancora presto per parlare di “tassa Pokémon”, ma potrebbe essere interpretato come un modo per evitare di inserire in futuro Downloadable Content a pagamento.

La seconda notizia, non meno importante, è che il Professor Platan consegnerà uno degli starter di Kanto, come già previsto in passato dalla fonte di PokéBeach. E tali starter avranno altrettante megaevoluzioni. Si era già parlato di Charizard nell’ambito delle megaevoluzioni. Oltre ad essere inserito nella lista compilata da AAPF, il Pokémon Fuoco/Volante (che NON diventerà Fuoco/Drago) compariva in uno degli screenshot mostrati su queste pagine. Nell’immagine è possibile notare la presenza di Venusaur e dei tre Pokémon elargiti dallo studioso della regione di Kalos.

A margine è stato pure intravisto un nuovo Pokémon quasi interamente ricoperto di bianco che va ad ingrossare le fila della sesta generazione. Un nuovo “caso Orotto” o qualcuno dei Pokémon svelati da Pokéxperto? Una cosa è sicura: manca solamente poco più di un mese a lancio di due dei più controversi giochi della saga.

Difetti di prima generazione

(ispirato ad un elenco di 4chan)

Questi sono piccoli difetti si trovano nei videogiochi Pokémon Rosso, Pokémon Blu e Pokémon Giallo.

Le mosse ParassisemeTossina utilizzano la stessa variabile per calcolare il danno. Pokémon come Venusaur e Tangela possono quindi sfruttare un bug che rende molto efficace la mossa d’Erba se usata in combinazione con l’Attacco di tipo Veleno.

I brutti colpi dipendono solamente dalla Velocità del Pokémon. Per questo motivo Pokémon come Electrode, Aerodactyl, Jolteon e Mewtwo sono più utili di Lickitung, Parasect, Slowbro o Snorlax. Anche le mosse OHKO falliscono se la velocità del Pokémon attaccante è inferiore a quella del Pokémon attaccato. Ciò rende Abisso, Ghigliottina e Perforcorno inefficaci se utilizzate da Pokémon lenti.

Energy Conc. (in seguito chiamata Focalenergia) non funzionava a causa di un notevole bug. Non solo impediva di quadruplicare la possibilità di brutti colpi, ma ne riduce addirittura la probabilità, portandola a zero se il Pokémon ha Velocità inferiore all’avversario. Il problema fu risolto in Pokémon Stadium, senza attendere l’arrivo della seconda generazione. Un problema analogo affliggeva lo strumento Supercolpo.

Se la Paralisi veniva curata con Riposo o da Antiparalisi e Cura Totale, l’alterazione di stato veniva rimossa, ma rimaneva in atto la diminuzione della Velocità. Viceversa la mossa Agilità nega l’effetto della Paralisi, senza tuttavia rimuovere l’alterazione di stato, annullando la riduzione della statistica. Analogamente nel caso di Scottatura l’attacco Danzaspada annulla l’effetto dell’alterazione di stato.

Passando al Congelamento, l’unico modo per liberarsene è Antigelo o essere colpiti da una mossa di Fuoco. È tuttavia presente un bug peggiore: se un Pokémon utilizza Iper Raggio in queste condizioni, può essere colpito da Nube durante il turno di ricarica. In questo caso non potrà utilizzare più mosse ed è destinato al KO. Fortunatamente Iper Raggio non richiede riposo se fallisce o manda knock-out l’avversario.

La mossa Riposo guarisce dalle alterazioni di stato citate in precedenza, ma lascia invariate le modifiche apportate alle statistiche. Inoltre fallisce se il Pokémon ha perso esattamente 255 o 511 PS. Anche questo errore è stato corretto in Stadium. Tuttavia se un Pokémon si sveglia dal Sonno non può attaccare nel turno in cui prende conoscenza.

L’attacco Contatore invece presentava numerosi problemi. Il primo era la limitazione alle sole mosse Normale e Lotta, invece che essere efficace con tutti gli attacchi fisici, mentre un altro bug permetteva di contrattaccare anche se la mossa centrava il Sostituto. Entrambi i difetti sono stati in seguito risolti, rendendo inoltre immune il tipo Spettro. Nella prima generazione i fantasmi sono invece impossibili da colpire usando Scontro.

Tornando al Sostituto, la mossa impedisce all’avversario di perire in seguito all’utilizzo di Autodistruzione o Esplosione. Inoltre se viene utilizzata da un Pokémon con esattamente il 25% dei suoi Punti Salute, sarà lui a stesso a mandarsi KO.

Nei videogiochi della prima generazione Boato e Turbine erano perfettamente inutili contro un Pokémon di proprietà di un allenatore. Altre mosse che si comportano in modo bizzarro sono Ira, Mimica e PazienzaInibitore inoltre influenza inspiegabilmente l’attacco Ira.

Un Pokémon paralizzato o confuso può rimanere nello stato di invulnerabilità dovuto a Fossa o Volo per più di un turno. È infine possibile catturare un Pokémon che si trova all’interno di una fossa.

Pokémon Smash Bros.

I Pokémon ricoprono un ruolo importante nella serie Super Smash Bros., nata nel 1999 per Nintendo 64. Originariamente il gioco doveva intitolarsi Dragon King: The Fighting Game, un titolo pensato per SNES in cui non apparivano i personaggi Nintendo.

Nel primo titolo della serie compaiono solamente i Pokémon Pikachu e Jigglypuff. Originariamente era previsto l’inserimento anche del Pokémon leggendario Mewtwo. Nel videogioco appare anche la città di Zafferanopoli, popolata da Chansey, Charmander, Electrode, Porygon e Venusaur. È possibile inoltre scorgere Butterfree, Pidgey, Fearow e Moltres.

Super Smash Bros. Melee segna l’ingresso ufficiale di Mewtwo tra i personaggi. Nel titolo è presente anche Pichu. Nel videogioco sono presenti modelli di Pokémon direttamente derivati da Pokémon Stadium 2, disponibile per Nintendo 64: Squirtle, Onix, Psyduck, Chikorita, Weezing, Slowpoke, Porygon, Wooper, Sudowoodo, Snorlax, Venusaur, Seel, Wobbuffet, Unown, Goldeen, Lickitung, Chansey e Geodude. Secondo la guida strategica ufficiale di Melee, nel videogioco era prevista la presenza di Ditto. Sempre in Melee l’evento 39 è dedicato a Jigglypuff. Non è un caso: il Pokémon occupa proprio la posizione 39 nel Pokédex Nazionale.

Passando a Super Smash Bros. Brawl, oltre al ritorno di Pikachu e Jigglypuff, si segnala l’introduzione di Lucario e Rayquaza e la presenza dell’Allenatore di Pokémon. Poiché nel gioco è presente un’animazione inutilizzata che rappresenta il personaggio nell’atto di saltare, molti fan hanno speculato che originariamente non fossero previsti Squirtle, Ivysaur e Charizard.

Sempre rimanendo su Brawl, molti fan hanno speculato sulla possibilità che il Pikachu presente nel titolo sia l’evoluzione del Pichu di Melee: la mossa che unisce i due Pokémon è Locomovolt che può essere appresa solamente da Pichu con l’ausilio di Elettropalla. Inoltre entrambi i Pokémon inoltre possiedono un paio di caratteristici occhiali blu.

Per concludere, in Super Smash Bros. Brawl compare la Vetta Lancia. Oltre a Dialga e Palkia, appaiono casualmente i Pokémon Azelf, Uxie e Mesprit. Può inoltre apparire Cresselia, Pokémon leggendario di Sinnoh non direttamente collegabile ai precedenti. Dovrebbe essere più logica la presenza di Giratina, piuttosto che quella del Pokémon Falcato, che non presenta alcun legame con le vicende del Monte Corona.