Errori e curiosità in Pokémon: Le origini (File 1: Rosso)

È disponibile il primo episodio italiano di Pokémon: Le origini. In Giappone è stato interamente trasmesso il 2 ottobre, dieci giorni prima del lancio di Pokémon X & Y. Il motivo è molto semplice, poiché l’obiettivo era quello di SPOILER svelare Mega Charizard X.

Premetto con l’appunto che nella versione giapponese i protagonisti sono Red e Green. Nella versione italiana sono diventati Rosso e Blu, rendendo illogici alcuni dettagli (come il vestito verde di Blu e la battuta originale di Oak sul fatto che Green scelga il Pokémon di tipo Erba, mentre invece opta per Squirtle).

Qui sotto un elenco di errori o curiosità che ho notato durante la visione:

  • Nidorino utilizza la mossa Velenaculeo. In realtà il nome dell’attacco è Velenospina, mentre Velenaculeo è uno strumento introdotto nella seconda generazione.
  • Il Nidoran♂ di Rosso usa Doppiocalcio contro Geodude. In Rosso e Blu tuttavia il Pokémon può apprendere tale mossa al proibitivo livello 43. Considerando l’inesperienza dell’allenatore, il livello di Nidoran deve essere decisamente inferiore. L’attacco Doppiocalcio tuttavia può essere appreso a partire da Pokémon Giallo al livello 12 (poi ridotto a 9 in Diamante e Perla). Tale livello sembra essere in linea con gli altri Pokémon di Rosso e i rispettivi attacchi (ad esempio Metapod evolve a livello 10).
  • L’Onix di Brock usa Pazienza. L’attacco è il fiore all’occhiello del Pokémon nelle prime due generazioni, tuttavia l’Macchina Tecnica 34 è una ricompensa esclusiva della prima generazione.
  • Alla fine dell’episodio Rosso salva con un Pokédex composto da 10 Pokémon. 7 li conosciamo: Charmander, Rattata, Spearow, Metapod (come evoluzione di Caterpie), Pidgey e Nidoran. E gli altri tre? Probabilmente li ha catturati dopo aver sconfitto Brock. Perché al Centro Pokémon l’infermiera consegna sei Poké Ball e Oak gli ricorda che il settimo Pokémon viene automaticamente inviato al computer.
  • Alla luce del ragionamento precedente, è singolare il fatto che non sia stato mostrato il Pidgey di Rosso durante l’incontro con Brock!
  • Come nota di colore è importante evidenziare che sia Rosso che Brock indossano gli abiti che ricordano i videogiochi più recenti.
  • Altro dettaglio meno noto: nella versione originale, quando Oak chiede di trovare un soprannome allo starter, Rosso è inizialmente deciso per “Sepultura“, ma cambia rapidamente idea. Il nome “セパルトラ” compare nel retro della confezione giapponese della versione Rossa. Il soprannome viene menzionato anche nella versione inglese di Pokémon X e Y. Per qualche oscura ragione nelle versioni tedesca e spagnola, il nome viene sostituito con “Ash Ketchum” o “Misty”, due personaggi dell’anime.
Annunci

Cattura un folletto, te ne regaliamo due!

(post basato su “Fairy Retcon: What Lies Ahead?” di Kriffix e su “PokéMart — Buy 1 Get 1 (or 2) FREE!” di Dan)

In assenza di notizie succose (con rumor che si sgonfiano) ed in attesa di scoop del secolo, circolano le voci sul tipo Folletto e sulle evoluzioni dei Pokémon già svelati.

Oltre a Pokémon esclusivamente appartenenti al tipo che metterà alla dura prova i Draghi (XerneasSylveon, FlabébéSwirlixSpritzee), sarà interessante analizzare il potenziale delle nuove combinazioni come Acqua/Folletto di Marill. Assumendo che le voci si rivelino esatte, il Pokémon Acquatopo rimane inutile contro il Fuoco, ma può affilare le sue nuove armi contro Pangoro (essendo Lotta/Buio dovrebbe temerne la furia).

Chissà quanti Pokémon di tipo Normale (oltre a Jigglypuff, nell’elenco finiscono ClefairySnubbullSkitty, Lopunny e una intera categoria di Pokémon rosa: Lickitung, ChanseyMiltank, Audino, Munna) potrebbero affrontare a testa alta i Pokémon di Lotta. Pokémon Coleottero e d’Erba, come IllumiseBellossom, CherrimWhimsicottapprezzerebbero meno la debolezza al tipo Veleno derivante dall’introduzione del secondo tipo. Le speculazioni sono innumerevoli ed è difficile riassumere cosa potrebbe cambiare nelle strategie se si andassero a toccare Pokémon come MisdreavusMilotic.

Sempre per rimanere nell’ambito delle ipotesi, è anche opportuno riflettere sulle evoluzioni. Su Fletchling e Talonflame il dibattito è acceso: una sola evoluzione come Taillow (o, per andare più indietro nel tempo, come avviene con Spearow e Doduo) o due evoluzioni? E in quest’ultimo caso, se Talonflame è lo stadio finale, la sua pre-evoluzione mantiene il tipo Fuoco? Anche Litleo, che ricorda molto Shinx, potrebbe avere una catena evolutiva della stessa lunghezza o più simile a quella di Pokémon come Electrike, sebbene entrambi siano Pokémon Elettro.

Gogoat è finito al centro dei riflettori per il fatto che si possa cavalcare a Luminopoli. Adesso viene da chiedersi se, come Deerling e Sawsbuck, avrà delle forme legate alle quattro stagioni, una caratteristica introdotta solamente in NeroBianco e riproposta nei sequel. Sarà nuovamente presente a Kalos?

Tornando ai Pokémon Folletto, è difficile non pensare ad una evoluzione per Flabébé, Swirlix e Spritzee. In particolare, nell’ultimo caso è lecito pensare che il numero di evoluzioni sarà bilanciato, come avverrebbe nel caso di Clauncher e Skrelp. Circolano voci su possibili evoluzioni di entrambi, ma non si è ancora parlato di metodi evolutivi. Potrebbero essere considerati il Karrablast e lo Shelmet della sesta generazione?

In chiusura rimangono HelioptileNoivern. Il primo potrebbe acquisire il secondo tipo Terra al posto di Normale, mentre il secondo potrebbe avere una catena evolutiva corta come quella Druddigon o acquisire parenti come altri Pokémon pipistrello.