Un battito di ali

In origine gli unici pipistrelli nel mondo dei Pokémon erano Zubat e Golbat. Rintanati nelle buie grotte della regione di Kanto, i chirotteri (questo è il nome scientifico dei topi volanti) stordivano a colpi di Stridio e Supersuono e si attaccavano come una Sanguisuga al Pokémon dell’allenatore che, ignaro del pericolo, attraversava i cunicoli rocciosi.

Nella seconda generazione la famiglia si è allargata. Oltre ad accogliere Crobat come nuovo membro, è stato introdotto il simpatico Gligar. Nonostante entrambi i Pokémon svolazzino nei cieli di Johto, il secondo, che è più simile ad uno scorpione che ad un pipistrello, resiste agli attacchi Elettro. Purtroppo è meno felice quando viene travolto dalla Grandine

Dopo una terza generazione senza chirotteri, nella quarta arriva l’evoluzione di Gligar, Gliscor, che si presenta più minaccioso dei suoi predecessori. Se Gligar poteva addirittura ispirare un supereroe con le sue fattezze, l’aspetto di Gliscor ricorda più quello di un terribile vampiro. Per fortuna un faccia a faccia con questo Pokémon si può avere solamente ad Unima!

E parlando di Unima non si possono non citare Woobat e Swoobat. Nonostante gli occhi ed il naso a forma di cuore, i due pipistrelli non si fanno molti scrupoli ad utilizzare i loro attacchi Psico se qualcuno li desta dal loro sonno. A proposito, sapevate che i chirotteri dormono a testa in giù per evitare di far gravare il loro peso sulle esili zampe? Essendo abituati a volare non hanno certo bisogno di ossa robuste in grado di sorreggerli da fermi.

Il successo dei pipistrelli ha spinto i creatori di Pokémon X e Y ad inserire un nuovo animale della stessa famiglia: Noivern. Sebbene non sia chiaro se sarà un Pokémon singolo (come nel caso di Gligar) o un membro di una famiglia composta da due o più Pokémon, possiamo già evidenziare la sua inedita combinazione Volante/Drago (Dragonite, Altaria, Salamence e Rayquaza hanno Drago come primo tipo).

Come suggerisce il nome, Noivern è basato su una viverna, creatura mitologica simile ai draghi. Nonostante le nobili origini, temerà anche lui il tipo Folletto. I suoi piccoli occhi e le grandi orecchie, in prima battuta assimilabili ad organi per la vista, ci ricordano che i pipistrelli non sono ciechi, ma utilizzano un sonar. I grossi chirotteri non sono neppure miopi, difetto che invece è riscontrabile negli esemplari più ridotti.

C’è da ricordarsi che in occidente il pipistrello ha un significato negativo ed è spesso associato a Dracula o altre creature malvagie. In altre parti del mondo ha invece una valenza positiva: in Cina è simbolo di longevità e buona fortuna, mentre nell’isola di Tonga è addirittura un animale sacro.

Annunci

Tipo Fata? Tipo Folletto!

Alla fine la verità è venuta a galla e le voci sono state confermate: il tipo Fata esiste veramente, ma si chiamerà Folletto (o “Fairy’). E come previsto Sylveon è di tipo Folletto, come già precedentemente discusso. Anche Gardevoir, Marill e Jigglypuff saranno destinati a cambiare tipo, come già avvenuto ai tempi di Oro e Argento per Magnemite e evoluzione.

Tralasciando per un momento le osservazioni sugli altri Pokémon rivelati, è importante evidenziare che parte delle indiscrezioni sono state confermate dal breve trailer e dagli aggiornamenti sul sito ufficiale:

  • L’efficacia delle mosse Folletto sul tipo Drago
  • Il tipo di Sylveon
  • Il fatto che “alcuni Pokémon di giochi precedenti saranno riclassificati sotto il tipo Folletto” (se andate a leggere il post precedente, potete notare che avevo usato quasi le stesse parole)

Tuttavia non c’è traccia di alcuna novità riguardante Mewtwo che potrebbe comunque essere svelata a breve distanza dal lancio del film che lo vede protagonista. Anche gli altri rumor si riferiscono comunque ad aspetti la cui conferma potrebbe arrivare più avanti nel tempo, come già successo con le informazioni relative ai quattro Pokémon mostrati di recente.

È inoltre interessante evidenziare che il primo attacco Folletto non è quello previsto dalla fonte di PokéBeach, ma una mossa che ricorda Lucelunare, sebbene abbia caratteristiche offensive e non di recupero. Prima di analizzare NoivernVivillon, vorrei porre l’accento sul fatto che s’ipotizzava la presenza di un Pokémon richiedeva la rotazione del Nintendo 3DS per evolversi. Nel nuovo Poké io&te il giocatore potrà interagire con il Pokémon, ad esempio inclinando la testa ed incitando il Pokémon a ripetere il movimento. E se questo potesse essere esteso ad operazioni più complesse come, appunto, la rotazione dell’intera console? Renderebbe meno banale la procedura e sarebbe il primo caso di evoluzione tramite minigioco.

Adesso due brevi commenti sugli altri Pokémon: Noivern potrebbe essere una sorta di Golbat Drago la cui pre-evoluzione potrebbe essere la scusa per utilizzare un Pokémon Folletto all’interno delle grotte della nuova regione, mentre Vivillon sembra un Butterfree sotto acido. Sarà interessante capire se Spewpa sia un semplice bozzolo o abbia qualche caratteristica in più rispetto ai suoi predecessori.

Mentre digitavo queste ultime righe righe sono stati scoperti tre nuovi Pokémon: un cavalluccio marino, un crostaceo e la possibile evoluzione di Fletchling. Quest’ultimo Pokémon è impegnato in una battaglia aerea con Haunter, un Pokémon con Levitazione. Sarà un ulteriore conferma di quanto già scritto?

PS. È stato confermato l’uso di SpotPass e StreetPass in Pokémon X e Y.