Tipo Fata? Tipo Folletto!

Alla fine la verità è venuta a galla e le voci sono state confermate: il tipo Fata esiste veramente, ma si chiamerà Folletto (o “Fairy’). E come previsto Sylveon è di tipo Folletto, come già precedentemente discusso. Anche Gardevoir, Marill e Jigglypuff saranno destinati a cambiare tipo, come già avvenuto ai tempi di Oro e Argento per Magnemite e evoluzione.

Tralasciando per un momento le osservazioni sugli altri Pokémon rivelati, è importante evidenziare che parte delle indiscrezioni sono state confermate dal breve trailer e dagli aggiornamenti sul sito ufficiale:

  • L’efficacia delle mosse Folletto sul tipo Drago
  • Il tipo di Sylveon
  • Il fatto che “alcuni Pokémon di giochi precedenti saranno riclassificati sotto il tipo Folletto” (se andate a leggere il post precedente, potete notare che avevo usato quasi le stesse parole)

Tuttavia non c’è traccia di alcuna novità riguardante Mewtwo che potrebbe comunque essere svelata a breve distanza dal lancio del film che lo vede protagonista. Anche gli altri rumor si riferiscono comunque ad aspetti la cui conferma potrebbe arrivare più avanti nel tempo, come già successo con le informazioni relative ai quattro Pokémon mostrati di recente.

È inoltre interessante evidenziare che il primo attacco Folletto non è quello previsto dalla fonte di PokéBeach, ma una mossa che ricorda Lucelunare, sebbene abbia caratteristiche offensive e non di recupero. Prima di analizzare NoivernVivillon, vorrei porre l’accento sul fatto che s’ipotizzava la presenza di un Pokémon richiedeva la rotazione del Nintendo 3DS per evolversi. Nel nuovo Poké io&te il giocatore potrà interagire con il Pokémon, ad esempio inclinando la testa ed incitando il Pokémon a ripetere il movimento. E se questo potesse essere esteso ad operazioni più complesse come, appunto, la rotazione dell’intera console? Renderebbe meno banale la procedura e sarebbe il primo caso di evoluzione tramite minigioco.

Adesso due brevi commenti sugli altri Pokémon: Noivern potrebbe essere una sorta di Golbat Drago la cui pre-evoluzione potrebbe essere la scusa per utilizzare un Pokémon Folletto all’interno delle grotte della nuova regione, mentre Vivillon sembra un Butterfree sotto acido. Sarà interessante capire se Spewpa sia un semplice bozzolo o abbia qualche caratteristica in più rispetto ai suoi predecessori.

Mentre digitavo queste ultime righe righe sono stati scoperti tre nuovi Pokémon: un cavalluccio marino, un crostaceo e la possibile evoluzione di Fletchling. Quest’ultimo Pokémon è impegnato in una battaglia aerea con Haunter, un Pokémon con Levitazione. Sarà un ulteriore conferma di quanto già scritto?

PS. È stato confermato l’uso di SpotPass e StreetPass in Pokémon X e Y.

Annunci

Pokémon Smash Bros.

I Pokémon ricoprono un ruolo importante nella serie Super Smash Bros., nata nel 1999 per Nintendo 64. Originariamente il gioco doveva intitolarsi Dragon King: The Fighting Game, un titolo pensato per SNES in cui non apparivano i personaggi Nintendo.

Nel primo titolo della serie compaiono solamente i Pokémon Pikachu e Jigglypuff. Originariamente era previsto l’inserimento anche del Pokémon leggendario Mewtwo. Nel videogioco appare anche la città di Zafferanopoli, popolata da Chansey, Charmander, Electrode, Porygon e Venusaur. È possibile inoltre scorgere Butterfree, Pidgey, Fearow e Moltres.

Super Smash Bros. Melee segna l’ingresso ufficiale di Mewtwo tra i personaggi. Nel titolo è presente anche Pichu. Nel videogioco sono presenti modelli di Pokémon direttamente derivati da Pokémon Stadium 2, disponibile per Nintendo 64: Squirtle, Onix, Psyduck, Chikorita, Weezing, Slowpoke, Porygon, Wooper, Sudowoodo, Snorlax, Venusaur, Seel, Wobbuffet, Unown, Goldeen, Lickitung, Chansey e Geodude. Secondo la guida strategica ufficiale di Melee, nel videogioco era prevista la presenza di Ditto. Sempre in Melee l’evento 39 è dedicato a Jigglypuff. Non è un caso: il Pokémon occupa proprio la posizione 39 nel Pokédex Nazionale.

Passando a Super Smash Bros. Brawl, oltre al ritorno di Pikachu e Jigglypuff, si segnala l’introduzione di Lucario e Rayquaza e la presenza dell’Allenatore di Pokémon. Poiché nel gioco è presente un’animazione inutilizzata che rappresenta il personaggio nell’atto di saltare, molti fan hanno speculato che originariamente non fossero previsti Squirtle, Ivysaur e Charizard.

Sempre rimanendo su Brawl, molti fan hanno speculato sulla possibilità che il Pikachu presente nel titolo sia l’evoluzione del Pichu di Melee: la mossa che unisce i due Pokémon è Locomovolt che può essere appresa solamente da Pichu con l’ausilio di Elettropalla. Inoltre entrambi i Pokémon inoltre possiedono un paio di caratteristici occhiali blu.

Per concludere, in Super Smash Bros. Brawl compare la Vetta Lancia. Oltre a Dialga e Palkia, appaiono casualmente i Pokémon Azelf, Uxie e Mesprit. Può inoltre apparire Cresselia, Pokémon leggendario di Sinnoh non direttamente collegabile ai precedenti. Dovrebbe essere più logica la presenza di Giratina, piuttosto che quella del Pokémon Falcato, che non presenta alcun legame con le vicende del Monte Corona.

Venonat e Butterfree

Molti boschi del mondo dei Pokémon (Bosco Smeraldo a Kanto, Bosco dei Lecci a Johto, Bosco Evopoli a Sinnoh e Bosco Disegnato nel Settipelago) sono abitati da due creature molto diffuse: Caterpie e Weedle.

Entrambi i Pokémon si evolvono in un Pokémon Bozzolo, rispettivamente in Metapod e Kakuna, ben noti per la mossa Rafforzatore. Le discrepanze si notano alla successiva evoluzione: Butterfree e Beedrill, Pokémon che popolano il Meandro Nascosto del Bosco Girandola, sono di tipo differente. Inoltre il primo è una farfalla, il secondo un’ape.

Sempre rimanendo nella prima generazione, un simpatico Pokémon coleottero popola le regioni citate sopra: Venonat. Con il suo corpo viola, i suoi grandi occhi fucsia, le lunghe antenne, i piccoli denti aguzzi e le zampette con tre dita sembra proprio stia per evolversi in Butterfree. Invece l’evoluzione di Venonat è un coleottero volante e velenoso, simile ad una falena, da cui prende il nome di Venomoth.

Proviamo a confrontare altre caratteristiche tra i Pokémon citati: Venonat ha le Abilità Insettocchi o Lentifumé, mentre Venomoth presenta Polvoscudo o Lentifumé. Butterfree può avere Insettocchi o Lentifumé (nel Meandro Nascosto). Proviamo a consultare il Pokédex: Butterfree “sbatte le ali a gran velocità per liberare le sue polveri tossiche nell’aria”. Polvere tossiche? Ma il Pokémon Farfalla non è di tipo Veleno!

E se invertissimo Venomoth con Butterfree, cosa accadrebbe nei rapporti con gli altri Pokémon citati? La controparte di Beedrill sarebbe un insetto velenoso, con caratteristiche simili a quelle del Pokémon Velenape. Osservando Caterpie e Metapod si nota inoltre che entrambi i Pokémon presentano protuberanze sulla testa (prese tutte e tre insieme assumono una forma simile alle corna di Venomoth). Entrambi possiedono un addome tripartito e occhi normali (non composti). Inoltre in un disegno ufficiale Caterpie possiede sei zampe, esattamente lo stesso numero di quelle di cui è dotato Venomoth.

Proviamo a pesare queste ipotesi. O proviamo a pesare i Pokémon. Nell’evoluzione da Metapod a Butterfree il Pokémon passa da 9,9 chili a 32 kg (rispettivamente 21,8 e 70,5 libbre), triplicando il suo peso. Nel passaggio tra Venonat e Venomoth il Pokémon di 30 kg (66,1 libbre) perde quasi due volte e mezzo il suo peso per ridursi a 12,5 chilogrammi (27,6 libbre). Se invertissimo le evoluzioni, entrambi i Pokémon guadagnerebbero circa due chili nell’evoluzione.